News

25/01/2018 10.43.11

In libreria a partire da oggi "Staccando i piedi da terra" del monzese Franco Berna.

Un romanzo inclusivo e attento al cambiamento, pubblicato con l'editore Leucotea - Project.

Un percorso è pur sempre un percorso, sia esso rappresentato da una breve camminata piuttosto che da un lungo viaggio. Chi nella propria vita non si è mai trovato nella condizione di cominciarne uno? La nascita stessa rappresenta l’inizio di una strada che attende ogni persona, mettendo ciascuno alla prova per capire se è in grado di raggiungere la propria meta. Luca si muove incontro alla propria vita. Con caparbietà e l’aiuto di altre persone, imparerà ad affrontarla, a coglierne le sfumature, i sapori, le immagini, gli affetti e, passo dopo passo, saprà tagliare i propri traguardi.

Franco Berna è un insegnante di educazione fisica e, almeno per il momento, non è ancora salito come primo di cordata sulla Torre Delago. Lettore appassionato, tra le sue opere ricordiamo: Le mani sulla palla pubblicato nel 2007 e Il corpo in cartella del 1997.

23/01/2018 10.57.48

Project Leucotea annuncia l’uscita del nuovo libro di Elena Nicolai “ IL VECCHIO LEONE”.


Si amarono, si amano, ma si ameranno? Ci si chiede leggendo il nuovo romanzo dell’autrice veneziana Elena Nicolai.

Il tempo cambia tutto anche i sentimenti più solidi.
Lei è uno spirito libero, lui un carabiniere, in passato si sono amati e forse si amano ancora.
Lei è malata e lo riconosce solo quando le telefona, lui vive una vita parallela che gli scuote la coscienza ma che non riesce ad abbandonare. Cerca di sfuggire al tempo per paura che gli venga sottratto il suo grande amore.
Unico testimone dei tormenti della coppia è un vecchio Leone di peluche con un ciondolo in argento a forma di delfino
Sarà solo quando prenderà di nuovo tra le mani il Leone che ritroverà il suo amore.

Elena Nicolai è nata a Venezia. Dottoressa di Ricerca in Letteratura Italiana ed in Filologia Classica, ha frequentato il MIM (Master Immigrazione). Ha partecipato a programmi di cooperazione internazionale in Africa e Medio Oriente, e negli ultimi anni in Pakistan, e collaborato a livello internazionale in progetti di Pedagogia per l’Infanzia e Intercultura.
Recentemente ha pubblicato il libro Percorsi di letteratura ed arte in età umanistico-rinascimentale (Guida, 2017) e in passato contributi scientifici per Amaltea, Cartoline Veneziane, il Centro Studi di Pistoia; in pubblicazione sono due saggi per Afriche e Orienti (2017) e QSA (2018).

16/01/2018 10.06.15

Esce per Edizioni Leucotea il nuovo romanzo di Claudio Secci “A piedi Nudi”.

Il romanza dello scrittore torinese affronta i problemi adolescenziali.

Gisèle, è una ragazza di quattordici anni diventata donna troppo presto. Rimasta orfana, viene ricoverata per problemi psichiatrici e cercherà di rendere l’ospedale il suo mondo. 
La protagonista è una ragazza avversa alle imposizioni, ma curiosa e abile nel risolvere enigmi riuscendo a rispondere a molti misteri che la circondano. Per lei sarà difficile capire che non è l’unica a soffrire e che ribellarsi al mondo non la porterà da nessuna parte e che esiste sempre un modo per rialzarsi.
A piedi nudi è un romanzo che tratta dei quotidiani disagi adolescenziali, delle difficoltà di trovare la propria strada senza mai perdere la speranza.

Claudio Secci, nato nel 1979 a Torino, è un informatico di professione da vent’anni. Ama viaggiare con sua moglie Francesca e dal 2009 ha iniziato a pubblicare vecchi romanzi nel cassetto e nuove opere, di genere sempre diverso.

11/01/2018 12.48.59

È arrivato “Il cerchio blu” che completa la Trilogia dei cerchi dell’autrice bergamasca Paola Caravona.


Tre colori, tre donne, tre modi e tre luoghi diversi; un inno alle donne che cambiano il proprio destino.

Fedra era arrivata dalla Germania alla Sardegna non per scelta propria, ma a seguito della sua famiglia, che emigrata in terra tedesca, aveva deciso di rientrare in patria. Affascinata dal mare, che non aveva mai visto prima di allora, si renderà presto conto che, comunque vada, la vita ha sempre in serbo dei piani.
Una storia di determinazione e riscatto, monito e ottimismo, in cui seguiamo la protagonista in punta di piedi.

Questo libro conclude la “Trilogia dei cerchi”: Il cerchio rosso, Il cerchio bianco e Il cerchio blu, un’opera che rende omaggio al genio femminile ed al cambiamento.

Paola Caravona nasce nel 1973 a Bergamo. Impiegata comunale, mamma e operatrice del benessere (Master Reiki). È attiva anche come conduttrice di gruppi per l’approccio alla Bioenergetica. Il suo percorso di crescita artistica, spirituale, professionale, si snoda esattamente tra le righe vorticose e sensibili della sua prima trilogia che dà libero accesso ad un mondo interiore e femminile che da sempre risiedeva nell’autrice senza però prendere ancora il volo.

09/01/2018 11.14.34

EDIZIONI LEUCOTEA ANNUNCIA L’USCITA DEL NUOVO ROMANZO DI SARA GARZIA “SALUTO ALL’INVERNO”.


A volte, per riscaldare i propri ricordi, si ha bisogno solo di un gelido inverno...

Silvia è costretta a trasferirsi in un piccolo paese marittimo, mettendo da parte la sua vita per accudire la madre malata. Quando ormai crede che tutto sia perduto, s’imbatte in Enrico, un pittore di talento ma non più giovane. Inizialmente non sembra che i due abbiamo molto in comune, ma presto scopriranno di condividere di più di quello che sembra. 
È la storia di un’eredità affettiva e dell’ultima possibilità che il passato vuole dare all’anziano pittore di riparare ad un grave errore commesso molto tempo prima.

Sara Garzia è di origini tosco-napoletane. Vive a Milano ed è lì che nel 2001 conclude gli studi universitari in filosofia estetica con una tesi su Enzo Paci, lettore di Thomas Mann.
Tra le sue passioni dominanti , oltre all'arte e alla danza, spicca la poesia, settore nel quale tra il 2015 e il 2016 ha pubblicato alcuni componimenti nelle antologie di Aletti Editore.
Da poco tornata a fare l'insegnante, vive con il marito e due figli ai quali ha dedicato gran parte della sua vita nell'ultimo decennio.
Proprio durante gli anni della sua seconda maternità, si è impegnata nella stesura del primo romanzo Saluto all'inverno, nato da una profonda esigenza di dare un senso ad emozioni e sentimenti da tempo celati tra le pieghe della memoria.

20/12/2017 09.24.57

In libreria "Un abbraccio impossibile" della scrittrice imperiese Maria Franca Lepre.


Un dialogo "atipico" tra l'uomo e la natura.

Un albero parla ad un’amica “incontrata” per caso e le racconta di altri passanti in cui si è imbattuto casualmente: personaggi più o meno famosi, personaggi veri o di fantasia, umani, animali, attuali, d’antàn … E’ una galleria di quadri variopinti e sorprendenti, di personalità disparate e profonde che hanno lasciato un’impronta sul suo tronco nodoso. Un racconto delicato, raro in questa nostra epoca così sofferente, cruda, travagliata, in breve, una boccata di aria fresca e pulita! Il libro è per tutti coloro, grandi e piccini, che sono ancora in grado di sognare e non si accontentano solo di quanto di materiale c’è nella realtà.

Maria Franca Lepre nasce nel 1957 in una borgata ligure a ridosso del mare e protetta, alle spalle, da aspre colline a gradoni. Una laurea in Lingue, un Diploma in Bio-Naturopatia, diverse specializzazioni, Accademico presso la Gentium Pro Pace, varie pubblicazioni… una sola, grande passione: la Natura in tutte le sue forme. E’ istruttore di torrentismo ed ha partecipato ad importanti regate d’altura. Recentemente incanala tutte le sue energie per la realizzazione di un progetto innovativo: la creazione di una Bandiera D’oro per i Comuni che si mostrino particolarmente attenti al rispetto degli animali e dell’ambiente.

12/12/2017 13.43.40

In uscita oggi per Edizioni Leucotea un nuovo affascinate giallo: “Andrà tutto bene” dello scrittore Romano Simoni.

E se non credessi alla colpevolezza di una persona cosa faresti? Bè Emma Delfino, professione insegnate, non ha dubbi: cercare la verità!

Non è che volesse diventare una prof-investigatrice come quelle dei romanzi o della TV, ma quando l’imputato di omicidio è il suo ex fidanzato Emma Delfino, insegnante di Lettere, non può evitare di far qualcosa per salvarlo da quella accusa ingiusta.
Certo, lui l’ha lasciata per un’altra donna, che ha poi sposato e che è colei che Filippo avrebbe ucciso, ma la cosa non quadra.
L’impegno non basta per arrivare alla verità, anche perché a differenza dei romanzi al posto di un commissario benevolo e ben disposto ne troverà uno po’ scorbutico ma, soprattutto, già sicuro di aver risolto il caso! Fortuna che il suo vice non sia dello stesso avviso, diventando un prezioso collaboratore della prof-investigatrice.
Indagine svolta al di fuori delle fila delle forze dell’ordine con metodi poco ortodossi e un guizzo tutto femminile per la ricerca della verità.

Romano Simoni è nato a Bentivoglio (BO) nel 1973 e vive a Montanaso Lombardo (LO) con la moglie e due figlie. Dopo la laurea in letteratura greca all'Università Statale di Milano ha iniziato la professione di docente di materie umanistiche sia alle scuole medie che alle superiori.
Oltre che al giallo si è dedicato all'horror (I Racconti di Cantelmia, Specchi sogni streghe), alla poesia (Compresenze), alla fiaba (Fiabe della buona e della mala notte), al teatro (Quattro finzioni greche) e al romanzo di formazione (La forma più lunga, incentrato sull'altra sua passione, la pratica del karate).

05/12/2017 13.29.36

In uscita oggi per Edizioni Leucotea “E adesso dove andiamo?” il nuovo romanzo di Riccardo Fornasiero.


Un viaggio padre figlio per un confronto tra generazioni ma soprattutto di anime.

È la sera di capodanno ed è tutto pronto per partire, finestre chiuse, gas staccato, Lampo, il nostro cane, lasciato alle cure del vicino per i giorni avvenire - sperando che al ritorno la sua già proverbiale pigrizia non sia stata esasperata - e Gabriele che ovviamente no, non è ancora pronto. 
Potrebbe essere una bella vacanza, potrebbe... ma non lo è. 
Credo di sapere dove sia andata Elisa, mia moglie, più che altro è scappata, e anche se posso intuirne le ragioni non le so... Quindi ora vado a riprenderla, e Gabry, nostro figlio, viene con me.

Certo problemi ce ne sono tanti, e con entrambi, questa potrebbe essere l’occasione per risolverli o, quanto meno aprire uno spiraglio, e, perché no?, finalmente tirar fuori quei segreti del passato che rimasti irrisolti ci stanno logorando dentro.
Toh, finalmente si degna di arrivare... Eh, certo, la scorta di cibo da mangiare della mia auto immacolata si doveva portare dietro!
Credo che sarà un lungo viaggio...

Riccardo Fornasiero, classe 1965, si occupa di grafica e comunicazione in ambito medico-scientifico.
Dopo la laurea in Lettere ha conseguito un master in fotografia, uno in comunicazione aziendale e due in scrittura creativa e narrazione.
Appassionato di modellismo; costruisce modelli in scala 1/8 di auto d'epoca (soprattutto quelle americane degli anni '70 e '80).
Adora la mountain bike e i cani di razza boxer.
Ha pubblicato nel 2013 il romanzo "Autobiografia di un cane", edito da IBUC, e nel 2016 il romanzo "La commedia pelosa", edito da IL CILIEGIO.
Scrive e fotografa da sempre.

28/11/2017 12.38.26

In libreria da oggi "La corda e l'artiglio" il nuovo libro di Davide Cariola.


Una nuova indagine per il commissario Massimiliano Soffici, quasi che l'omicida voglia attirare la sua attenzione... Per questo scoprire il responsabile è per lui di vitale importanza, tanto da spingerlo a chiedere aiuto a Carlo Pannaggi, suo fratello e assassino del loro padre, che si trova ancora in carcere. All'oscuro del loro legame di parentela Carlo fornisce un aiuto per scoprire chi può ancora avercela con la famiglia Soffici. In realtà un vincolo altrettanto forte nasce quando Carlo e Massimiliano, ancora bambini, strinsero un patto suggellato da un braccialetto realizzato con un artiglio di lupo rinvenuto nel bosco.

Davide Cariola nasce il 26 febbraio 1987 alla Spezia. Laureato in Scienze della comunicazione e Storia dell’arte presso l’Università degli Studi di Parma, ha lavorato in ambito museale per più di due anni e attualmente ha un impiego presso il Duomo di Milano.

21/11/2017 12.11.31

Il corpo del gatto: da oggi in libreria il volume di Davide Longo.


Un giallo "antropologico" ambientato nelle periferie del profondo nord.

Una serie di morti misteriose - e feline per giunta - turba la tranquillità del commissario Loriano Vassalli, che sperava di passare gli ultimi anni di carriera in una noiosa routine. Forestiero e appena trasferito dalla natìa Toscana, si troverà a dover dipanare una matassa intricata, tra i fantasmi di un passato che ritorna, fascisti vecchi e nuovi e prostitute in pensione.
Un caso che scuoterà dal profondo la coscienza dell'ispettore e dei suoi fidati collaboratori; una narrazione incalzante che non tradisce le aspettative del lettore più esigente.

Davide Longo, laureato in Scienze Storiche all'Università degli Studi di Milano, vive in provincia di Varese con il suo cane e i suoi due gatti, Cuba e Fidel. Gli piacerebbe anche lavorare, se possibile: ma di questi tempi è un'impresa quantomeno ardua. Ama il Lago Maggiore, le montagne che lo circondano e la torbiera poco lontano da casa. Non significa che non sogni anche lui di andarsene, come tutti. Poi, tutte le volte che ci riesce, sogna prepotentemente di tornare.

../it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3332